Galvanostegia

La galvanostegia è una tecnica che permette di ricoprire un metallo con un sottile strato di un metallo più prezioso o più nobile o passivabile sfruttando la deposizione elettrolitica.

Questo processo viene  sfruttato come protezione dalla corrosione o a puramente scopo decorativo. Tramite galvanostegia è possibile ricoprire il rame, la zama e l’ottone con una moltitudine di materiali differenti tra i quali l’argento, il nichel e l’oro, ottenendo le finiture più disparate.

Telaio

La galvanica a telaio è un trattamento elettrolitico che si effettua con appositi attrezzi, chiamati telai, su cui vengono agganciati i pezzi da trattare.
E’ adatta per tutti i pezzi che possono essere singolarmente appesi tramite fori o con altri sistemi adatti per tenerli in posizione. I telai entrano successivamente nelle diverse vasche per la preparazione, deposizione e finitura, fino alla postazione di scarico.
Il telaio è il metodo più valido per ottenere un ottima qualità, almeno su pezzi di dimensioni non troppo piccole, che possono in qualche modo essere agganciati agli appositi sostegni.
Pre-trattamenti: sia per la zama che per l’ottone è possibile pre-lucidare le superfici per ottenere superfici a specchio.

Rotobarile

La galvanica a rotobarile è un trattamento elettrolitico effettuato utilizzando dei barili rotanti, entro ai quali vengono messi pezzi di piccole o piccolissime dimensioni. I pezzi rotolano gli uni sugli altri e quindi sono soggetti a sfregamento.
I diversi passaggi nelle vasche sono sostanzialmente gli stessi del processo a telaio. Si tratta di una soluzione più economica ma qulitativamente inferiore.